Filattiera

Il territorio del comune di Filattiera, nell’alta Lunigiana, è molto vasto e si estende dal corso della Magra, alla dorsale appenninica.
La sua importanza storica è testimoniata dai numerosi e antichi edifici a noi rimasti. Il borgo fu fortificazione bizantina assieme a Filetto durante la guerra bizantino-longobarda. Sotto il dominio dei Malaspina, sulla collina di San Giorgio, castello protetto da mura e dotato di torre centrale a protezione della via Francigena. Accanto al castello di San Giorgio fu poi edificata la chiesa dell’omonimo Santo, in stile romanico. Dell’antica struttura si conserva soltanto un’unica torre. Nella seconda metà del secolo XIV secolo i Malaspina iniziarono la costruzione di un altro castello che attualmente si trova all’ingresso del borgo. Nella parte alta del paese troviamo inoltre l’edificio dell’antico Ospitale di San Giacomo d’Altopascio, indicato da una croce templare ricostruita sull’originale. Da non dimenticara la pieve romanica di Sorano, lungo la statale della Cisa e al di sotto dell’antico sito di Castelvecchio, dove nei dintorni sono state ritrovate statue stele, una di queste conservata nella stessa pieve.
Nei dintorni di Filattiera, meritano una visita i borghi medievali di Ponticello e Caprio con le case torri e per gli amanti della tranquillità e la natura, la Rocca Sigillina, Lusignana e i Prati di Logarghena.